Gadget

Il cardiofrequenzimetro. Come usarlo in modo efficiente

Comments (2)
  1. Giorgio schlitzer ha detto:

    Ciao,
    Ho guardato questo articolo ma non mi tornano i conti.
    Prima dite:
    Zona 1 50-60% fcmax
    Zona 2 60-70% fcmax
    Zona 3 70-80% fcmax
    Zona 4 80-90%fcmax
    Zona 5 90-100% fcmax

    Poi nell’esempio impostate per 30 anni :
    FCmax: 208 – (0,7 x 30) = 187 —- ok

    Soglia 1: 131 (soglia aerobica) (70%fcmax)
    Soglia 2: 140 (75% fcmax)
    Soglia 3: 150 (80%fc Max)
    Soglia 4: 159 (85% fcmax)
    Soglia 5: 191 (soglia anaerobica) (103% fcmax)

    Non capisco

    Grazie
    Giorgio

  2. TriathlonWorld ha detto:

    Ciao Giorgio.
    Credo tu ti riferisca al fatto che le zone e le soglie indicate non coincidano perfettamente.

    Le prime: Zona 1 50-60% fcmax, Zona 2 60-70% fcmax, Zona 3 70-80% fcmax, Zona 4 80-90%fcmax, Zona 5 90-100% fcmax sono quelle che i cardiofrequenzimetri impostano di deafault, ma che puoi cambiare.

    Le seconde invece: Soglia 1: 131 (soglia aerobica), Soglia 2: 140, Soglia 3: 150, Soglia 4: 159, Soglia 5: 191 (soglia anaerobica) sono quelle che dovresti scrivere nelle impostazioni del tuo orologio. Questo perché sono le frequenze più utilizzate. C’è da fare una precisazione: la soglia 1 è volutamente impostata al 70% della fcmax perché valori più bassi corrispondono al riscaldamento/defaticamento; invece l’ultima soglia, la 5, la impostiamo più alta perché alcuni lavori prevedono il superamento di questo lavoro.

    Se il concetto non ti è chiaro puoi impostare il cardiofrequenzimetro con i valori indicati sostituendo la Soglia 5 con il valore di soglia anaerobica corrispondente.

    Grazie di seguirci! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *